Come festeggiare la laurea a Bologna? Ecco qualche idea!

La proclamazione di un amico o parente si avvicina e non sapete ancora come festeggiare la laurea a Bologna? Ecco qualche simpatica idea per preparargli scherzi che non potrà dimenticare!

La prima cosa da fare è preparare un insieme di foto del laureato, ogni amico o familiare è in possesso di immagini compromettenti, di scatti rubati inaspettatamente e, quindi, di foto del laureato buffe ed imbarazzanti. Una volta raccolte tutte quante può essere divertente fare dei foto montaggi, sostituendo oggetti presenti in foto con altri, aggiungere scritte e farne diverse copie, da attaccare lungo tutta la strada che porta all’università e sui muri della stessa.

Dopo la proclamazione il laureato sarà talmente felice e adrenalinico che si lascerà fare di tutto; questo è il momento perfetto per sbizzarrirsi! Modi per festeggiare la laurea ce ne sono diversi, variano molto a seconda della persona, del suo percorso e, soprattutto , di ciò che odia di più. Si possono però elencare gli scherzi più ricorrenti:

# Il Papiro è l’elemento immancabile di ogni laurea, si tratta di un cartellone bello grande dove amici e conoscenti raccontano in rima gli episodi più divertenti che hanno vissuto insieme al laureato; vacanze, figuracce, episodi scolastici, allegre serate e così via. Il neo dottore dovrà leggerlo ad alta voce e ad ogni errore dovrà fare penitenza e brindare con vino o spumante. L’obiettivo? Rendergli la lettura un’ impresa, scuotendogli il papiro, allontanandoglielo dalla vista, distraendolo e torturandolo fino a che, inebriato dai molteplici brindisi, non servirà più distrarlo per fargli commettere errori.

# Le interviste e i quiz sono gli scherzi che vanno per la maggiore ed anche quelli più divertenti, sia per il laureato che per il pubblico spettatore che assisterà a scene uniche. Via Zamboni, vero centro universitario, è la location perfetta per questo tipo di scherzi, poiché è sempre molto trafficata di gente, la maggior parte della quale è giovane, predisposta, quindi, ad essere presa come cavia per gli scherzi.

Per le interviste vanno preparate domande ridicole ed imbarazzanti che il laureato dovrà porre ai passanti, non potendosi rifiutare, sarà costretto a fare domande che mai nella vita penserebbe di fare ad uno sconosciuto. Il quiz, invece, riguarda domande personali, episodi trascorsi, domande teoriche di esami detestati e, anche in questo caso, ad ogni errore dovrà bere.

Per quanto riguarda il percorso da seguire per gli scherzi, un’idea carina potrebbe essere quella di rivisitare i posti frequentati durante gli anni di studio, grazie all’aiuto dei compagni di corso; i bar dove ci si rintanava durante le pause, le panchine dove si aspettava l’orario delle lezioni o le macchinette del caffè in università.

Gli elementi che si possono inserire in questi scherzi sono numerosi; si può prevedere la lettura di un testo in dialetto bolognese, a maggior ragione se il neo laureato è uno studente fuori sede, acquistare un palloncino gonfiato ad elio e farlo parlare dopo aver espirato il gas, modificare le parole di una canzone conosciuta e fargliela cantare per strada.

Infine, se non sapete come festeggiare la laurea a Bologna, il nostro locale è perfetto per ospitare un rinfresco ed è la location ideale per i vostri scherzi.